DIFESA GIURIDICA E AMMINISTRATIVA DI FRONTE AI COMUNI IN ITALIA

L’advogado Luiz Scarpelli opera in Italia, per difendere i diritti e gli interessi dei cittadini italiani e italo-brasiliani che sono a rischio di essere truffati o che hanno i loro processi di riconoscimento della cittadinanza italiana, realizzati in procedimenti amministrativi cancellati e/o annullati dai atti spericolati di consulenti senza scrupoli che hanno agito illegalmente con il possibile aiuto o l’eventuale partecipazione di funzionari pubblici italiani corrotti.

Quello che sta accadendo in Italia è una tragedia. Molte persone nel corso degli anni hanno ritenuto che il buon consulente in Italia fosse colui che ha ottenuto il riconoscimento della cittadinanza italiana di modo veloce, la tale cittadinanza italiana “vapt vupt“. Un errore che viene ora dimostrato. Il castello di sabbia inizia a collassare in tutta Italia.

Chi lavorava in Italia così ora rimani provato, otteneva tutto cosi rapidamente perché era stato facilitando da schemi criminali con funzionari italiani corrotti, che hanno ricevuto delle tangenti per accelerare i processi, accelerare le applicazioni di residenza e completarlo in pochi giorni. Molti sono stati indagati e sono stati arrestati in Italia. Triste vedere consulenti e funzionari pubblici italiani coinvolti in programmi fraudolenti.


Era più che ovvio che questi schemi sarebbero caduti. E molti cadranno ancora nei prossimi anni, dal momento che la Polizia di Stato ha fatto ricerche in tutta Italia in centinaia e centinaia di Comuni.

La corruzione è un male che deve essere combattuto in Italia, in modo esemplare. Gli eventi recenti dimostrano che questo è stato un grosso errore e parte della colpa sono i grandi gruppi di Facebook che gestiscono il mercato, i falsi gruppi di aiuto controllati per la mafia della cittadinanza italiana.

Nesses grupos, muitos desses assessores agora presos, faziam publicidade livremente. Porque? Pagavam comissão aos administradores para terem livre acesso. Os cidadãos caem nesses grupos, conhecidos como “grupos de ajuda”, e depois, estando ali, sendo orientados e amparados, são “ fisgados” por essas pessoas: uma verdadeira “rede de pesca”. Um grande esquema que ainda existe!

In questi gruppi, molti di questi consulenti ora arrestati facevano pubblicità liberamente. Perché? Hanno pagato la commissione agli amministratori per l’accesso gratuito. I cittadini entrano in questi gruppi, conosciuti come “gruppi di aiuto”, e poi, essendo lì, ascoltati e sostenuti, sono “agganciati” da queste persone: una vera “rete da pesca”. Un grande schema che esiste ancora! Oggi tutti sanno che il buon consulente in Italia, che agisce in modo amministrativo, è colui che fornisce servizi e guide all’interno della legge, e in questi casi, in media, i processi richiedono da 6 a 12 mesi per essere completati. È necessario risiedere in Italia, per davvero.

Non esiste alcun processo di residenza e cittadinanza in Italia, fatto all’interno della legge, concluso con 5/10/20 giorni. Solo il processo di residenza può richiedere da 45 a 90 giorni. È il termine che il comune ha bisogno per analizzare i documenti e chiedere a NR al consolato italiano in Brasile. In questi casi rapidi, veloci e miracolosi, esiste un’alta probabilità di frode, influenza del traffico, corruzione e facilitazione.

In tutta Italia la Polizia di Stato ha agito con rigore e fatto degli indagini. Diversi processi sono stati annullati, e diversi brasiliani italo-discendenti per colpa dell’aiuto di queste persone, sono a rischio, la loro cittadinanza può essere annullata e potranno  rispondere per il reato di corruzione e falso.

Se siete tra quelle persone che hanno subito un torto in Italia o conosci qualcuno che è stato fraudato in Italia da consulenti senza scrupoli, che avevano schemi di corruzione, tangenti e facilitazione e la cittadinanza fatta e già completata, è a rischio di essere annullata, parlate con l’advogado Luiz Scarpelli, dal momento che ha aiutato, guidato e difeso i diritti e gli interessi di innumerevoli famiglie in complessi processi amministrativi in diversi Comuni, in tutta Italia. Un esempio di ciò è stata la sua performance unica nel caso dello scandalo Ospedaletto Lodigiano.

Roma, 11 gennaio 2018

Scarpelli Dos Santos Reis, Luiz Gustavo, advogado e cittadino italiano-brasiliano che agisce per il riconoscimento della cittadinanza per i Cittadini di Ceppo italiani Nati a l’estero (Brasile, Argentina e Stati Uniti) e sull’immigrazione legge. Registrato in Brasile presso l’Associazione degli Avvocati di MG, SP, RJ, ES e GO. Membro e giurista dello IAMG – Istituto degli Avvocati di Minas Gerais, Brasile. In Europa è membro del Council of Bars and Law Societies of Europe. In Italia è Avvocato Stabilito iscritto nell’Albo della Ordine degli Avvocati di Roma e nell’Albo del Consiglio Nazionale Forense di Italia. In Portogallo è avvocato iscritto al Consiglio di Lisbona dell’Ordine degli Avvocati Portoghesi. Creatore della “catena del bene” che combatte la pirateria e le mafie che operano nell’illegalità nel mondo della cittadinanza italiana in Brasile e in Italia, già avendo guidato gratuitamente oltre mille (1.000) persone.