Hanno il diritto al riconoscimento della cittadinanza italiana iure sanguinis:

Via amministrativa (Consolati, Comuni in Italia e procedimenti giudiziari):

Nipoti, pronipoti, pro pronipoti, ecc., Di italiani, in tutte le generazioni che mantengono la linea paterna e / o materna, cioè la linea genealogica può avere uomini e donne, in ognuna delle generazioni, osservando bene il calendario del 01/01/1948.

Esempio 1: trisnonno (italiano), bisnonno (nato in Brasile), nonno (nato in Brasile), padre (nato in Brasile), richiedente (nato in Brasile) può essere uomo o donna;

Esempio 2: trisnonno (italiano), bisnonna (nata in Brasile prima del 01/01/1948), nonna (nata in Brasile dopo il 01/01/1948), madre (nata in Brasile dopo il 01/01/1948), richiedente nato in Brasile), quest’ultimo può essere maschio o femmina. Nota: in questo esempio, ci sono tre donne nell’albero genealogico e non è una via materna giudiziaria, dopo aver analizzato l’intervallo di tempo 01.01.1948.

Esempio 3: trisnonno (italiano), bisnonna (nato in Brasile prima del 01/01/1948), nonna (nata in Brasile dopo il 01/01/948), madre (nata in Brasile dopo il 01/01/1948), figlia nata in Brasile dopo il 01/01/1948), ricorrente (nato in Brasile), quest’ultimo può essere maschio o femmina. Nota: in questo esempio, ci sono quattro donne nell’albero genealogico e non è una via materna giudiziaria, dopo aver analizzato l’intervallo di tempo 01.01.1948.

Esempio 4: bisnonno (italiano), nonno (nato in Brasile), madre (nata in Brasile prima del 01/01/1948), richiedente (nato in Brasile), questo può essere maschio o femmina, basta che sia nato dopo il 01/01/1948);

Esempio 5: bisnonno (italiano), nonno (nato in Brasile), madre (nata in Brasile dopo il 01/01/1948), richiedente (nato in Brasile), questo può essere maschio o femmina;

Esempio 6: bisnonno (italiano), nonna (nata in Brasile prima del 01/01/1948), madre (nata in Brasile dopo il 01/01/1948), ricorrente (nata in Brasile), può essere un uomo o una donna;

Esempio 7: bisnonno (italiano), nonna (nata in Brasile dopo il 01/01/1948), madre (nata in Brasile dopo l’01/1/1948), richiedente (nata in Brasile), può essere uomo o donna;

Esempio 8: bisnonno (italiano), nonna (nata in Brasile prima del 01/01/1948), padre (nato in Brasile dopo il 01/01/1948), richiedente (nato in Brasile), può essere un uomo o una donna;

Esempio 9: bisnonno (italiano), nonna (nata in Brasile dopo il 01/01/1948), padre (nato in Brasile dopo il 01/01/1948), richiedente (nato in Brasile), può essere un uomo o una donna;

Via Giudiziari (Tribunale Ordinario di Roma):

I figli di una donna italiana che siano nati prima del 01 / 01/1948, cioè, c’è una donna nella linea genealogica, essendo che il figlio o la figlia di questa donna siano nati anche loro prima dell’01 / 01/1948, in Brasile.

Esempio 1: trisnonno (italiano), bisnonna (nato in Brasile prima del 01/01/1948), nonno (nato in Brasile prima del 01/01/1948), padre (nato in Brasile prima del 01/01/1948) richiedente (questo può essere maschio o femmina);

Esempio 2: trisnonno (italiano), bisnonna (nata in Brasile prima del 01/01/1948), nonna (nata in Brasile prima dell’1 / 1/1948), padre (nato in Brasile prima del 01/01/1948), richiedente (questo può essere maschio o femmina);

Esempio 3: trisnonno (italiano), bisnonna (nata in Brasile prima del 01/01/1948), nonno (nato in Brasile prima del 01/01/1948), madre (nata in Brasile prima del 01/01/1948), richiedente questo può essere maschio o femmina);

Esempio 4: trisnonno (italiano), bisnonna (nato in Brasile prima del 01/01/1948), nonna (nata in Brasile prima del 01/01/1948), madre (nata in Brasile dopo del 01/1/1948), richiedente questo può essere maschio o femmina);

Esempio 5: bisnonno (italiano), nonna (nata in Brasile prima del 01/01/1948), madre (nata in Brasile prima del 01/01/1948), richiedente (può essere maschio o femmina);

Esempio 6: bisnonno (italiano), nonna (nata in Brasile prima del 01/01/1948), padre (nato in Brasile prima del 01/01/1948), richiedente (può essere maschio o femmina);

Roma, 11 gennaio 2018

Scarpelli Dos Santos Reis, Luiz Gustavo, avvocato e cittadino italiano-brasiliano che agisce per il riconoscimento della cittadinanza per i Cittadini di Ceppo italiani Nati a l’estero (Brasile, Argentina e Stati Uniti) e sull’immigrazione legge. Registrato in Brasile presso l’Associazione degli Avvocati di MG, SP, RJ, ES e GO. Membro e giurista dello IAMG – Istituto degli Avvocati di Minas Gerais, Brasile. In Europa è membro del Council of Bars and Law Societies of Europe. In Italia è Avvocato Stabilito iscritto nell’Albo della Ordine degli Avvocati di Roma e nell’Albo del Consiglio Nazionale Forense di Italia. In Portogallo è avvocato iscritto al Consiglio di Lisbona dell’Ordine degli Avvocati Portoghesi. Creatore della “catena del bene” che combatte la pirateria e le mafie che operano nell’illegalità nel mondo della cittadinanza italiana in Brasile e in Italia, già avendo guidato gratuitamente oltre mille (1.000) persone.